venerdì 28 aprile 2017

Come spiegare le cime piatte delle montagne di Nazca?

Flat tops located around Nazca lines
Al giorno d'oggi quando si tratta di affrontare il mistero delle linee di Nazca e Palpa, le teorie più accreditate sono quelle che vedono in esse dei giganteschi calendari astronomici, siti cerimoniali, sistemi di navigazione asrea, e, ultima ma non meno importante, delle enormi piste create migliaia di anni fa da antichi viaggiatori interstellari.
Come è riuscito l'antico popolo di Nazca a creare con i piedi dei perfetti Triangoli che sembrano estendersi per migliaia di miglia quadrate? 
Se le linee di Nazca sono state create veramente dalle antiche popolazioni locali allora come spiegare le cime piatte di alcune montagne situate nelle immediate vicinanze? E soprattutto, che risposta dare a quelle strane e gigantesche 'piste' perfettamente ricavate sulle accidentate alture? Se all'antico popolo dei Nazca va attribuito il merito per aver creato nel deserto sorprendenti e complessi glifi raffiguranti animali, piante e forme geometriche allora come è stato possibile spianare intere montagne senza ricorrere a notevoli quantità d'esplosivo e mezzi pesanti? Molte sono le domande che continuano a rimanere senza risposta tra cui queste:le gigantesche figure sono state concepite per essere viste solo dall'alto? II Popolo dei Nazca ha voluto imitare le costellazioni del cielo? 
Forse, gli autori di questi giganteschi glifi hanno voluto lasciare un messaggio alle generazioni future? Se così fosse perché l'umanità antica avrebbe dovuto creare delle gigantesche opere d'arte pur sapendo che non potevano essere pienamente apprezzate a livello del suolo? 
Dobbiamo credere alle antiche leggende secondo le quali degli antichi "dei" avrebbero utilizzato queste laboriose piste per far visita in epoche remote all'antico popolo dei Nazca?  E se i popoli antichi avessero voluto tracciare queste enormi figure solo per onorare quegli "dei" visti arrivare dall'alto dei cieli?
Se sei dei nostri sostienici con un caffe' macchiato

1 commento :

  1. Che quella rappresentata nella foto non appaia come una pista di involo o di atterraggio è impossibile negarlo: all'inizio (o al termine) c'è persino un piano di raccordo curvilineo affinché nello scendere non vadano a sbattere le "code" dei velivoli!

    RispondiElimina

Un caffe' e' ben accetto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...